Gli eventi di numerosi artisti presso il nostro show-room

201459132326

MICHELA VIOLA GUALTIERI

Michela è una pittrice di Catanzaro che dipinge da vari anni. Predilige la tecnica ad olio su tela ed è allieva di Giovanni Marziano. La sua pittura è meticolosamente curata nei minimi dettagli e nella sua tavolozza emerge l’accuratezza nella ricerca dei colori per trovare un’equilibrio tra toni caldi e freddi. Esporrà nel “Perimetro per l’arte” fino a metà maggio.

201410282393

Mariacaterina Basile

Maria Caterina Basile è nata e risiede a Catanzaro. Il suo percorso artistico è frutto della passione per l’arte, che nel 2010 l’ha spinta a diventare socia dell’Associazione culturale d’Arte “La Mimosa” fondata dalla pittrice Ornella Cicuto. La fonte d’ispirazione della pittrice è legata all’impressionismo e dipingere è per lei risveglio di sensazioni di assoluta gioia e benessere, ma anche piacere di scoperta e sperimentazione.
Esporrà nei locali del Centro Cornici nello spazio “Un perimetro per l’arte” dal 25 Ottobre 2014 per 15 giorni.

201441619533

Lia Antonini

Lia Antonini, catanzarese, socia della Mimosa, Associazione culturale d’ Arte, presidente la pittrice Ornella Cicuto. La sua passione per la pittura e la sua curiosità la portano a cogliere sempre nuovi aspetti della realtà che la circonda e nuove metodologie. Ama dipingere luoghi e particolari della sua terra e scenari delle località da lei visitate, evidenziando nella rievocazione la sua particolare sensibilità. Le sue opere rimarranno in esposizione nello spazio “Un perimetro per l’arte” adibito nei locali del Centro Cornici da metà a fine Aprile 2014

201412182038

CHIRILLO DOMENICO

Domenico Chirillo, nato a Catanzaro dove vive ed opera, si forma sulla scia dell’esperienza di Mimmo Rotella, di cui è attento studioso.
Il Prof. Chirillo affianca alla professione di architetto e designer d’interni, la passione per il collage, il decollage e i manifesti lacerati. La sua passione artistica lo porta a ritrovare un suo originale modo di espressione, sperimentando e manipolando immagini, tecniche e colori, per soddisfare una personale ed irrinunciabile esigenza di interrogarsi sul significato dell’arte e sul senso ultimo della pittura. Nelle sue opere si evidenzia il rifiuto per un pittoricismo tradizionale. Il collage diventa il mezzo per una nuova modulazione della forma, lo strappo una indicazione delle direttrici del ritmo compositivo, il colore viene usato come mezzo per una scrittura non automatica, realizzando una vibrazione elegante in cui è facile riconoscere l’arguzia sottile dell’artista.

2014624201651

Carmen Ansani

Il percorso creativo di Carmen è un’antologia di colori che, come in fotogrammi, impressionano. I particolari che danno emozioni alla sua vita.E come l’immagine di un oggetto caro evoca sapori e ricordi anche lontani, così i materiali scelti, legno e tavole
assemblate, rendono più corpose e vicine le sensazioni provate. Anche nelle sue tele dosa maniera sapiente le tinte calde e quelle
fredde, ora fuse insieme ora in aperto contrasto, così da dare incisivitá ai suoi dipinti.
È socia del centro culturale d’arte” La mimosa” presieduto dalla pittrice O. Cicuto.

2014116202312

Bruno Chiaravalloti

Bruno Chiaravalloti vive ed opera a Catanzaro. Lavora su diversi supporti con varie tecniche (olio,pastello,acquarello,ecc.). Usufruirà dello spazio espositivo “Un perimetro per l’arte” dal 10 gennaio al 25 gennaio messo a disposizione dal Centro Cornici.

2014226202716

BONALUMI AGOSTINO

Dopo il successo di Bookhouse. La Forma del Libro, il museo MARCA di Catanzaro presenta la prima personale di Agostino Bonalumi in uno spazio pubblico, dopo la sua scomparsa avvenuta il 18 settembre 2013 all’età di 78 anni.
La mostra, organizzata dalla Provincia di Catanzaro in collaborazione con l’Archivio Bonalumi, è stata inaugurata il 22 febbraio e rimarrà aperta sino al 31 maggio.
Curata dal direttore artistico del MARCA Alberto Fiz insieme al figlio dell’artista Fabrizio Bonalumi, comprende una selezione particolarmente accurata di 40 opere di grandi dimensioni che spaziano dalle prime esperienze nell’ambito dell’informale, per giungere all’indagine dell’ultimo decennio. I lavori provengono da importanti istituzioni pubbliche e private tra cui il Mart di Rovereto e l’Archivio Bonalumi a cui si aggiungono i contributi di molti collezionisti, da Torino a Reggio Calabria, oltreché della galleria Niccoli di Parma.